ottobre 28, 2021

Camilla Rolon

Istituto Suore Povere Bonaerensi di San Giuseppe – Delegazione Italiana –

FJS2 – incontro del 13 marzo 2017

Teresa

Ecco due testimonianze:

ORAZIONE TERESIANA

Teresa intende l’orazione come rapporto vivo e confidente con Gesù.

  • che cosa c’è in noi che ci allontana dalla fiducia in colui che sappiamo ci ama tanto?
  • consideri importante quel passo previo per la pratica dell’Amore, per il distacco e l’umiltà che “è essere nella verità”?
  • che mezzi ritieni opportuni per raccoglierti, far silenzio mentale e guardare Dio e lasciarti guardare da Lui?
  • la tua orazione, in definitiva ti porta a prendere coscienza sempre più viva della presenza amorosa di Dio-Padre nella tua vita?

Teresa ci insegna che:

Dio ci tiene che l’amiamo e che cerchiamo la sua compagnia.

Non chiede altro di essere guardato da noi, perchè Dio non lascia mai di avvolgerci con il suo sguardo di amore.

E alcune cose sono necessarie per chi fa un cammino di orazione:

la prima –           L’AMORE VICENDEVOLE

la seconda –      IL DISTACCO DALLE CREATURE E BENI MATERIALI

la terza –            LA VERA UMILTA’ (nonostante la metta per ultima, è la più importante e le abbraccia tutte).

SOLO LA VERITA’ CI FA LIBERI PER AMARE!

(Anna)

Te cerco

Il brano del Vangelo sulla preghiera nel segreto della stanza, mi ha introdotto alla preghiera contemplativa di Santa Teresa.

Quante volte nella vita ho sentito nel cuore la voce del Signore che mi indicava la strada da seguire o mi rassicurava del suo amore. Ringrazio il Padre per il dono di Gesù, dello Spirito, di Maria Santissima e di questo cammino fraterno con le suore di Madre Camilla.

Pace a tutti.

(Antonella)
prezioso ai miei occhi                     Teresa